Un matrimonio in Israele, come si celebra

I riti e le usanze religiose devono essere uno dei fattori principali in un matrimonio, se si tratta di Israele, questi hanno una prevalenza maggiore. E questo perché la fede e la religione hanno sempre giocato un ruolo fondamentale nella storia del Paese..

La fede principale è l'ebraismo, anche se spiccano anche i musulmani, I cristiani, la fede etnica drusa e altri. Proprio come in altre religioni, un matrimonio celebrato in Israele viene celebrato con senso spirituale.

È così, come la diversità della religione, status sociale ed economico, può far accadere i matrimoni israeliani in molti modi. Soggetto alle predominanti usanze nuziali ebraiche di Israele, in esse si riflettono antiche tradizioni, quelli che hanno le loro radici nella famiglia di Abramo e nella legge della Torah, poiché la stessa usanza ebraica non si basa su matrimoni combinati.

però, è diventato abbastanza comune in Israele, che un gran numero di famiglie si dedichi a presentare i propri figli con uno scopo particolare in mente. Nel caso di alcuni settori della fede ebraica - shad chan - il sensale ha continuato a essere una figura di rilievo che si occupa di suggerire i candidati. Ma in nessun momento gli sposi vengono costretti, che deve servire a facilitare la comunicazione tra i due.

In termini generali, le famiglie possono essere coinvolte quando gli impegni sono formalizzati. In modo tradizionale, tra le famiglie furono firmati i contratti di matrimonio che erano conosciuti come Tena’im, era considerato un contratto vincolante, così rompere è diventato un disonore.

Nei nostri giorni, i tena'imes sono ancora usati simbolicamente, ma in varie occasioni le famiglie non lo fanno fino al giorno del matrimonio, in tal senso, alcune coppie, letteralmente, si fidanzano e si sposano lo stesso giorno.

Diverse culture pensano che sia sfortuna vedersi il giorno prima, e all'interno della cultura ebraica israeliana, (tradizionalmente) era considerata sfortuna essere insieme una settimana prima del matrimonio, quindi durante quelle date non dovrebbero esserci feste condivise.

Il sabato prima del matrimonio si svolge, la sposa di solito va a godersi il suo Sabbath Kalá, in una riunione femminile. Si tratta di una festa di addio al nubilato, anche se si sa che è molto più "leggero" di quelli celebrati in Occidente.

Per questo, molte donne decidono di andare con l'idea di sostenere la fidanzata e anche di distrarla dai nervi che possono sorgere all'ultimo minuto attraverso le conversazioni, cantando e danzando.

Un matrimonio, una tradizione

In Israele, il tradizionale matrimonio ebraico consiste nel trasformare gli sposi in re, come se fosse un matrimonio reale. Durante la cerimonia non c'è solo una solennizzazione dei voti, ma anche l'espiazione e il perdono nella sua interezza di coloro che partecipano all'evento. Detto stato di perdono li rende assolutamente puri, e secondo la legge della Torah, tutti dovrebbero essere trattati come dei re.